Tradizioni a Dubai

Tradizioni secolari legate alla cultura islamica si mescolano a tradizioni più consumistiche come il Dubai Shopping Festival. Un mix di antico e moderno che caratterizzano la vita dell'Emirato.

Sebbene Dubai sia prepotentemente cosmopolita e rivolta al futuro è pur sempre un paese di cultura e tradizioni musulmane. Quindi niente di più facile che vedere viaggiatori e uomini d'affari occidentali mescolarsi a uomini e donne abbigliati con gli abiti tradizionali; normale ascoltare i rumori tipici di una metropoli intervallati però dai tipici suoni provenienti dalle moschee, vedere donne velate e uomini che fumano il narghilè. Qui le tradizioni restano qualcosa di molto importante e vivo.

Tra le tradizioni di Dubai dobbiamo parlare di un aspetto che, oltre che una tradizione è una vera e propria natura della popolazione locale e cioè l'ospitalità. L'ospite è sacro e non c'è nulla di più facile che essere invitati ad una festa di famiglia anche appena arrivati. È buona educazione accettare questi inviti che sono fatti davvero con il cuore e sono un modo per essere accolti da un'altra istituzione culturale del Dubai e cioè la famiglia.

Per evitare problemi è fondamentale ricordare sempre che le tradizioni più radicate sono quelle legate alla religione islamica che permea di sé ogni aspetto della vita di Dubai. Invitiamo i viaggiatori a tenere sempre presente questo aspetto importante per evitare inutili controversie. Tra queste tradizioni legate alla religione e alla cultura islamica vi è l'abbigliamento. Gli uomini indossano la tradizionale kandura, il classico vestito bianco, lungo fino alle caviglie. Le donne invece indossano un simile abito, sempre lungo ma nero e chiamato abaya. Si possono vedere anche donne con il burka anche se Dubai è un pò meno severo da questo punto di vista.

dubai gold festival

Più che tra le tradizioni forse l'alcool rientra nei comportamenti; in ogni caso è bene ricordare che a Dubai non è apprezzato un eccessivo consumo di alcool in pubblico. Anzi, meglio essere controllati da questo punto di vista come sobri bisogna essere rispetto ad altri atteggiamenti: a Dubai infatti non si può ballare in pubblico, per esempio, e non ci si può lasciare andare a manifestazioni affettive come un bacio o come tenersi per mano. Tra le tradizioni religiose che sono diventate abitudini civili vi è il riposo settimanale di venerdì o il digiuno durante il Ramadan.

Poi vi sono tradizioni molto mondane e commerciali, come è normale che sia in un posto così votato al business. Ecco allora il consumistico Dubai Shopping Festival che, tra gennaio e febbraio, festeggia questo rito moderno attraverso sconti e promozioni nei rutilanti centri commerciali. Sempre nelle tradizioni affaristiche dobbiamo citare il Dubai Gold Festival che esalta la vendita di questo metallo ai prezzi più bassi del mondo: Il suk dell'oro è un mercato famoso al mondo per la quantità e la varietà di monili che vi si trovano.