Industria del Turismo a Dubai

Non solo tecnologia e finanza: Dubai è diventata una meta richiestissima per viaggiatori da tutto il mondo. E questo fa dell'industria turistica uno dei settori più dinamici e importanti per l'economia dell'Emirato

A Dubai, ormai già da qualche anno, l'industria del turismo sta facendo registrare interessanti incrementi, anche grazie a molti investimenti, sia nell'offerta alberghiera sia in un settore in cui l'Emirato è ormai al top: il golf. Anche per l'anno prossimo, per la terza volta in dieci anni, Dubai è stata dichiarata la migliore destinazione turistica per il golf. L'industria del turismo di Dubai beneficerà di questo prestigioso riconoscimento rilasciatole dalla Federazione Internazionale degli agenti del turismo golfistico. L'industria turistica del Dubai e la sua offerta per gli appassionati golfisti sono state nuovamente premiate tenendo conto di alcuni criteri di soddisfazione della clientela: qualità dei campi, strutture recettive, e livello dei servizi. Il direttore generale del Dipartimento del Turismo, Commercio e Marketing ha più volte dichiarato come il golf sia una parte importantissima dell'offerta e della promozione dell'industria turistica dell'Emirato. E ha accolto il premio come il naturale riconoscimento per il lavoro e l'impegno messo dalle diverse strutture sportive per rendere di prima qualità i soggiorni degli ospiti.

E in attesa di avere i dati definitivi sull'andamento dell'industria turistica di Dubai per questo 2012, vediamo le cifre ufficiali della scorsa stagione: nel corso del 2011 il numero di presenze turistiche nell'Emirato è aumentato del 10% rispetto al 2010, portando nelle casse di Dubai, secondo i dati del Dipartimento del Turismo, qualcosa come 4,3 miliardi di dollari. E non solo sono cresciute le durate medie dei soggiorni ma anche la media del livello di occupazione degli hotel. Tutto ciò è frutto di una attenta e moderna politica di marketing turistico che sta decisamente dando ottimi frutti.

turismo a dubai

Nella scorsa stagione le presenze a Dubai, sempre secondo il Dipartimento del Turismo, sono state così suddivise: la maggior parte delle presenze è arrivata dall'Arabia Saudita, al secondo posto dall'India, e a seguire Inghilterra, Stati Uniti, Germania, Kuwait e Russia. I dati del 2012 probabilmente faranno registrare altri aumenti grazie al trend positivo del turismo del benessere e della salute che molto è stato incrementato dall'industria del turismo del Dubai.


(1) Commenti

Gianni Mannai
20 agosto 2017, 19:35
Sicuramente dati interessanti e importanti nello sviluppo sempre maggiore a livello turistico recettivo di Dubai.Mi piacerebbe contribuire alla crescita professionale del luogo in quanto sono un professionista del settore alberghiero esattamente un Hotel General Manager con esperienza internazionale sono stato diverse volte a Dubai e mi piacerebbe trasferirmi con la famiglia per lavorarci.
Avete dei suggerimenti da darmi
Grazie
Gianni Mannnai

Scrivici se hai domande o commenti su questa pagina

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome * Email * Commento